top of page

ARGOMENTI

LA PUNTATA NEL BETTING SPORTIVO


Quando uno scommettitore pronostica il risultato di un avvenimento sportivo che potrebbe verificarsi (o in tempo reale nella modalità live) impegnando il proprio denaro (online oppure nei centri scommesse regolamentati AAMS), siamo di fronte a una scommessa sportiva o puntata.

Il bookmaker si occupa poi di accettare la scommessa e di applicare delle “quote” in proporzione alle quali viene stabilità l'entità della vincita.


Per calcolare il valore della vincita bisogna moltiplicare il prodotto delle quote per l’importo scommesso.

Gli eventi sportivi sui quali si muovono più volumi in termini di liquidità sono: le partite di calcio, il basket, le corse dei cavalli, il tennis, la pallavolo, automobilismo, motociclismo e tanti altri sport.

Sempre più sport e tipologie di scommesse abbinate a questi stanno nascendo e sempre più bookmaker ne listano le quote.


Ci sono appunto diversi tipi di scommesse sportive:

· Singola: si scommette su un solo evento; è sufficiente la sua realizzazione per ottenere la vincita;

· Doppia: la scommessa avviene per due eventi che vanno indovinati entrambi;

· Tripla: come per la doppia, ma stavolta è necessario che si verifichino tutti e tre gli eventi per vincere;

· Multipla: si scommette su più eventi, fino a un massimo di venti selezioni, che vanno tutti pronosticati correttamente.

· Sistema: La maggior differenza rispetto alla scommessa multipla consiste nel fatto che con il sistema non tutti i pronostici devono risultare esatti per poter realizzare una vincita. Un sistema 2/3 prevede ad esempio tre pronostici. Si ottiene una vincita anche se solo due dei tre pronostici sono esatti


Dopo aver scelto il tipo di scommessa, è necessario focalizzarsi sulle quote che sono determinate dal mercato delle puntate e delle bancate effettuate dagli sport trader professionisti che possono muovere il mercato.

Le quote indicano in base ad una percentuale calcolabile, la probabilità che un evento si verifichi o meno.

Come regola generale più è bassa la quota proposta, più si alza la probabilità che l’evento si verifichi.



Vediamo degli esempi per semplificare la comprensione del meccanismo quote.


Si ipotizzi che le quote per la partita SQUADRA 1 – SQUADRA 2 siano:

VITTORIA SQUADRA 1 data a quota 1,50

PAREGGIO dato a quota 3,50

VITTORIA SQUADRA 2 dato a quota 4


Per ottenere la probabilità in percentuale, ogni valore va messo a denominatore di 100 (per esempio 100/3,5 = 28,6), otterremo quindi:

VITTORIA SQUADRA 1 => 66,7%

PAREGGIO => 28,6%

VITTORIA SQUADRA 2 => 25%


Si noti come la somma dei quozienti non restituisce 100 ma un valore più grande chiamato aggio (o allibramento), che è un fattore correttivo indicante la parte su cui l'allibratore guadagna. In questo caso l’aggio vale 66,7 + 28,6 + 25 = 120,3.


Le reali probabilità associate alla scommessa si ottengono dividendo ulteriormente i quozienti ottenuti per l’aggio (per esempio 66,7/120,3 = 0,554), ottenendo:

VITTORIA SQUADRA 1 => 55,4%

PAREGGIO => 23,8%

VITTORIA SQUADRA 2 => 20,8%


È questo il motivo per cui il payout ottenibile dall'aver scommesso tutti i possibili esiti di una stessa partita non è mai alla pari né sopra la pari, ma sotto la pari, dovuto al valore ottenibile da 100/aggio, che in questo caso vale 100/120,3 = 0,831%


Una volta aver capito e fatte proprie queste informazioni si può capire come i bookmakers guadagnano dalle scommesse effettuate dai propri clienti.

Andiamo a vedere nella pratica come funziona questo meccanismo,

prendendo come riferimento Betfair:


Si può notare in alto a sinistra la dicitura “Punta e Banca”, altro termine associato al Betting Exchange in Italia.

Spiegheremo come bancare una scommessa nei prossimi approfondimenti, tuttavia, per adesso concentriamoci solo sulla sezione “Punta”, nella quale è possibile notare tre colonne.

La differenza sostanziale rispetto ai bookmaker tradizionali risiede nella profondità di mercato, sono presenti infatti più quote anche per la stessa tipologia di giocata.


Le quote vanno da 1.70 a 1.72, e se si va vedere la liquidità riportata sotto ciascuna quota, questo meccanismo risulterà più chiaro. L’importo sotto la quota 1.72 del Milan, in questo caso €11.204, indica che il volume totale di scommesse disponibili per quella quota è pari a quella cifra.


Se si decide di puntare sul Milan vincente il sistema ci assegnerà automaticamente la migliore quota disponibile, quindi in questo caso 1.72.

Inoltre, è consigliato sott’occhio è la cifra riportata in alto a destra relativa all’intero volume di scommesse abbinate, in questo caso 469.969 euro.

Cifre alte indicano una significativa liquidità su questo mercato, cioè ci sono molti giocatori che stanno puntando o bancando sulla partita.

Puntare su una scommessa con il Betting Exchange è intuitivo e non differisce molto dai siti tradizionali: come si può vedere dalla figura 2 una volta cliccato sulla quota di nostro interesse, nel nostro caso 3.95, comparirà una schedina su cui decidere l’importo da giocare.

Se puntiamo 10 euro sulla quota del pareggio data a 3.95 vinceremo 29,50 euro (39,50-10=29,50).


Il sistema Punta e Banca di Betfair è semplice e intuitivo, adatto ai neofiti del settore ma anche ai better più esperti. Vedremo più avanti, infatti, come la possibilità di determinare anche la profondità del mercato si riveli un fattore fondamentale nel momento in cui si voglia passare allo step successivo con il trading delle scommesse.

Nei prossimi approfondimenti ci occuperemo di sviscerare gli argomenti utili a crescere e maturare come scommettitori consapevoli.

Comments


POST RECENTI

bottom of page